Solidarietà per Acquasanta Terme


 

Acquasanta_Terme_panoramica

Perchè Acquasanta

La notte del 24 agosto 2016 segna l’inizio di una sequenza sismica che scuote il centro Italia per vari mesi, culminando il 30 ottobre con una scossa di magnitudo 6.5, che distrugge, con il definitivo crollo, le case già lesionate dalle precedenti scosse.

Accumuli, Arquata, Visso, Ustica e in seguito Norcia e Preci sono i paesi più colpiti e con il numero più elevato di vittime, ma tutta la zona della Valle del Tronto subisce danni più o meno visibili che sconvolgono la vita di intere comunità e azzerano le attività agricole, artigianali e turistiche presenti in tutta l’area.

Si attivano i soccorsi e si accende la solidarietà tra gli italiani, in una terra ciclicamente sottoposta a questi eventi che colpiscono unterritorio tanto bello quanto fragile.

Anche a Lissone iniziano ad arrivare in Comune telefonate di cittadini che vogliono dimostrare concretamente la loro vicinanza alle popolazioni colpite.

Il Sindaco incarica la Protezione Civile di fare da catalizzatore della solidarietà.

Si inizia così ad organizzare una raccolta di fondi e materiali utili ai primi soccorsi.

Il Dipartimento di Protezione Civile dà indicazioni dove far confluire i soccorsi.

Nel frattempo un gruppo di medici che fanno capo alla nostra Associazione “Volontari di Protezione Civile A.Mussi e G.Arosio” si mette in contatto con i piccoli Comuni che apparentemente hanno subito meno danni e non hanno visibilità sui grandi media. Prendono contatto con il parroco di una piccola frazione di Acquasanta, Don Peppe, che mette a disposizione dei locali dove aprire un ambulatorio che opera per oltre 45 giorni con l’alternanza di varie equipe di medici specializzati in metodiche come l’agopuntura, ideali per curare alcune patologie post traumatiche e da stress.

Nasce così la collaborazione col Comune di Acquasanta.

Il Sindaco di Lissone Concetta Monguzzi prende contatto col Sindaco di Acquasanta Terme Salvo Stangoni per pianificare manifestazioni con lo scopo di raccogliere fondi per finanziare vari progetti.